Arriva l’ok alla Commissione d’indagine Ue

di | 29 maggio 2012

Una commissione d’indagine europea indagherà per accertare le responsabilità del disastro aereo di Ustica e valutare se la condotta della Francia sia stata omertosa impedendo di accertare la verità sull’abbattimento del Dc-9 dell’Itavia. Come anticipa il mensile il Sud, in edicola da venerdì in tutto il Mezzogiorno, ma anche a Roma e Milano, infatti, la Commissione petizioni dell’Ue ha dichiarato ammissibile l’istanza presentata dagli avvocati Alfredo Galasso e Daniele Osnato per conto dei familiari delle 81 vittime della sciagura aerea del 27 giugno 1980 [ecco la lettera]. Nel frattempo, l’Aeronautica Militare Italiana ha deciso di collaborare con i due legali che indagano sulla sciagura aerea di Ramstein mettendo a disposizione la propria relazione tecnica redatta nel 1988. Il mensile il Sud pubblica, per la prima volta, le conclusioni di quella commissione d’inchiesta, adesso allo studio di consulenti di parte che stanno vagliando l’ipotesi di un sabotaggio agli aerei dei due piloti che erano testimoni oculari della sciagura aerea di Ustica. Mentre si aprono nuovi spiragli per rompere il muro di gomma che da 32 anni sembra stritolare la verità su Ustica, i legali hanno chiesto alla Corte d’appello di Palermo di anticipare l’udienza già fissata per il 14 maggio del 2015.
(Fonte Il Sud)