Bonfietti, dal Governo nessuno sforzo diplomatico per sostenere la magistratura

di | 10 maggio 2011

Daria Bonfietti, presidente dell’Associazione dei parenti della vittime della strage di Ustica, in una nota spiega di avere avuto occasione di parlare con il Ministro della Giustizia, Angelino Alfano, e di avergli espresso «la forte contrarietà per l’assenza di ogni impegno diplomatico governativo di fronte alla assoluta mancanza di risposta alle rogatorie a livello internazionale sulla vicenda di Ustica». Bonfietti lo ha fatto a margine dell’appuntamento al Quirinale per la giornata della memoria per le vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice: «Questa assenza di intervento da parte dell’Esecutivo – ha detto ancora Bonfietti in una nota – diventa quindi, anche in questa ricorrenza, particolarmente negativa perché non sostiene l’azione dei magistrati e non risponde al bisogno di verità, dei cittadini tutti, sugli autori di una strage che deve rimanere un grande problema di dignità nazionale». A proposito dell’impegno del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che «ha voluto ricordare in forma ufficiale al Quirinale», Bonfietti ha detto che «un grande significato ha avuto quest’anno, anche nell’intensificarsi delle polemiche attorno alla Magistratura, ricordare espressamente i magistrati che hanno pagato con la vita il loro lavoro quotidiano per la giustizia e per la lotta contro il terrorismo, uccisi proprio come simboli di un impegno per il bene comune al servizio dello stato democratico». (Ansa, 9 maggio 2011)