L’Aeronautica militare non gradisce la nostra amicizia

di | 8 luglio 2015

L’Aeronautica militare ci ha bloccato. Non possiamo più vedere quanto scrive dal suo account ufficiale su Twitter (@italianairforce) perché non gradisce la nostra amicizia. Ce ne faremo una ragione, ma, allo stesso tempo, non possiamo non stigmatizzare un gesto così inusuale e poco comprensibile. L’Arma azzurra, da sempre, si ritiene estranea ai fatti di Ustica, dunque, se non ha nulla da nascondere, non comprendiamo le motivazioni che l’hanno spinta a bloccarci. Il 26 giugno scorso, dal nostro account Twitter (@stragi80) ci eravamo semplicemente permessi di commentare un tweet con cui il Ministero della Difesa aveva annunciato il conferimento, da parte della stessa Aeronautica, di circa 11mila documenti riguardanti la strage di Ustica, recentemente declassificati in base alla direttiva Renzi. Nel plaudire l’iniziativa segnalavamo alcune difficoltà pratiche, come il fatto che l’Archivio centrale dello Stato non consenta la consultazione on-line di tali documenti, ma solo la lettura in sala o la copia di 800 di essi ogni anno (va da sé per ottenerli tutti occorrerebbero circa 13 anni). Peccato, avevamo creduto che qualcosa fosse cambiato. È cambiato il modo di comunicare, questo sì, ma non il muro di gomma, perché quello c’è ancora. Alla faccia della trasparenza e della ricerca della verità. (stragi80.it)

Un commento su “L’Aeronautica militare non gradisce la nostra amicizia

  1. Gianfranco Campus

    Ho grande rispetto per le Forze dell’Ordine, specialmente per l’Aeronautica, vuoi per la passione per il volo, che per lo spettacolo della PAN a cui Babbo mi portava da piccino. Ed è proprio questo rispetto che vacilla davanti a queste incomprensibili azioni. Io sono certo che si tratta di interpretazioni burocratiche e non elastiche di qualche aviere o addetto all’archivio. Ma, il dubbio rimane.

I commenti sono chiusi.