L’Italia ratifichi la convenzione Ue sull’assistenza giudiziaria

di | 15 ottobre 2012

Richiamare l’attenzione del governo sulla mancata ratifica da parte dell’Italia della Convenzione europea relativa all’assistenza giudiziaria in materia penale tra gli stati membri della Ue, vincolante per 24 stati dell’Unione. Questo l’oggetto di una lettera indirizzata a Mario Monti da David Sassoli, capogruppo del Pd al Parlamento europeo, dagli eurodeputati democratici Salvatore Caronna e Sergio Cofferati e dalla presidente dell’Associazione dei parenti delle vittime della strage di Ustica, Daria Bonfietti. Nella lettera si ricorda come di fronte alla “mancata risposta di Stati europei alle rogatorie della magistratura, abbiamo interessato il Parlamento europeo con incontri, petizioni e interrogazioni”. Ma, si denuncia nella lettera, “ci siamo trovati di fronte all’impossibilità di ogni azione proprio per la mancata ratifica da parte dell’Italia della Convezione sull’assistenza giudiziaria tra stati membri”. Per questo i firmatari della lettera sollecitano Monti a “individuare i motivi che finora hanno ostacolato la ratifica” e ad adoperarsi perché questa avvenga al più presto. “Sarebbe questo un modo – conclude la lettera – per rispondere ad un irrinunciabile bisogno di verità e difendere la dignità dell’Italia in Europa”. (Fonte Agenparl)