Archivi tag: governo

Ustica, familiari delle vittime al Governo: “vogliamo la verità”

“Vorremmo che ci fosse un ‘voltare pagina’ dalle istituzioni del nostro Paese. Dopo 35 anni non possiamo non chiedere con sempre più angoscia ma sempre con maggiore forza che il Governo si attivi in maniera chiara, forte e determinata per farsi dare delle risposte dai paesi amici ed alleati”. L’ha detto Daria Bonfietti, presidente della associazione… Continua a leggere »

L’intervento di Daria Bonfietti sulla direttiva Renzi per la declassificazione dei documenti sulle stragi

Voglio sempre ricordare che parliamo di episodi di estrema gravità, nel mio caso la strage di Ustica, che non hanno avuto ancora completa verità e giustizia. Ed è naturale che ciò provochi molta sofferenza e angoscia, e quindi anche molta giustificata attesa. Premesso che, come ho più volte dichiarato, non mi aspettavo dalla direttiva Renzi… Continua a leggere »

Il governo declassifica i documenti sulle stragi, c’è anche Ustica

Il premier Matteo Renzi, come annunciato nell’intervista rilasciata a Repubblica domenica scorsa, ha firmato oggi la direttiva che dispone la declassificazione degli atti relativi ai fatti di Ustica, Peteano, Italicus, Piazza Fontana, Piazza della Loggia, Gioia Tauro, stazione di Bologna e rapido 904. «Secondo quanto stabilito nel CISR dello scorso venerdì – riferisce Palazzo Chigi… Continua a leggere »

Ustica, chi tocca i fili muore: «Minacciati legali e consulenti»

Intercettazioni, pressioni, intimidazioni, attacchi di hackeraggio. È questo il clima in cui lavora da anni l’avvocato Daniele Osnato, legale di oltre 140 parenti di vittime della strage di Ustica, insieme ai suoi collaboratori e consulenti. Perché, se è vero che penalmente i militari ormai in pensione coinvolti nella vicenda sanno che non saranno processati a… Continua a leggere »

Legali familiari, il Governo ha evitato decisione grottesca

«Il governo ha fatto una scelta seria dettata dalla logica. Evidentemente l’Avvocatura dello Stato ha capito che impugnare per revocare la sentenza con cui la Cassazione ha condannato lo Stato a risarcire alcuni familiari delle vittime di Ustica era una strada senza sbocchi. Sarebbe apparso grottesco e blasfemo sul piano del diritto mettere in dubbio… Continua a leggere »

Ustica: Governo non impugna per revocazione la sentenza

“Il Governo non ha intenzione di impugnare per revocazione la sentenza definitiva con cui la Cassazione ha condannato lo Stato a risarcire i familiari delle vittime di Ustica”. Lo precisa una nota di Palazzo Chigi. “Questa determinazione – prosegue la nota – è motivata da ragioni giuridiche, in quanto un ricorso per revocazione in questa… Continua a leggere »

I legali dei familiari delle vittime chiedono alla Procura di Roma di interrogare Jalloud

Cercare di fare il possibile per interrogare Abdel Salam Jalloud (nella foto), l’ex primo ministro e numero due del regime libico che l’estate scorsa si sarebbe rifugiato in Italia e ora potrebbe fornire elementi importanti per chiarire la strage di Ustica del 27 giugno 1980. Lo chiedono alla Procura di Roma i familiari delle vittime,… Continua a leggere »

Legali familiari delle vittime: “Le sentenze sono pronunciate in nome del popolo italiano”

«Con l’infelice tentativo di distinguere le sentenze emesse da organi collegiali e monocratici, ha dimostrato di nutrire una flebile fiducia nel potere giudiziario e nei suoi organi; tutte le sentenze infatti sono pronunciate in nome del popolo italiano e sono espressione dell’imparzialità, terzietà e indipendenza degli organi che le emettono». Lo dicono gli avvocati Vanessa… Continua a leggere »

L’impegno di Schulz: “Farò il mio massimo, ma i vostri Servizi…”

“Farò il mio massimo”. Lo ha promesso ieri Martin Schulz, prossimo presidente del Parlamento europeo, ai familiari delle vittime della strage di Ustica volati a Bruxelles per cercare di smuovere le acque e sollecitare un interessamento delle istituzioni europee su una vicenda che risale a più di 31 anni fa ma che ancora non è… Continua a leggere »

Il parlamento europeo si mobilita per la verità su Ustica

Trentuno anni dopo, i parenti delle vittime della strage di Ustica conoscono “la verità storica” ma non i nomi dei responsabili dell’abbattimento del Dc9 dell’Itavia in cui il 27 giugno 1980 morirono 81 persone. E’ per cercare di arrivare alla “verità giudiziaria” che la presidente dell’Associazione dei familiari delle vittime, Daria Bonfietti, è stata invitata… Continua a leggere »

Bonfietti, i ministeri rispettino la sentenza e il governo ritiri il ricorso

Il governo Monti ritiri il ricorso proposto dal governo Berlusconi alla sentenza del tribunale civile di Palermo che ha disposto 100 milioni di risarcimento alle vittime della strage di Ustica. Lo chiede la presidente dell’associazione dei famigliari Daria Bonfietti. Una proposta avanzata alla vigilia della ‘missione’ di Bonfietti a Bruxelles, dove incontrerà alcuni parlamentari tedeschi,… Continua a leggere »

Ustica, Priore: “Su periti e rogatorie, Giovanardi sbaglia”

“Le commissioni di esperti, in verità, si sono spaccate sulla causa dell’incidente di Ustica, sia sulla tesi dell’ordigno a bordo che su quella del conflitto aereo”. Risponde così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it Rosario Priore, giudice istruttore sulla strage di Ustica, alle dichiarazioni dei giorni scorsi dei sottosegretari Carlo Giovanardi e Aurelio Misiti che, dopo la… Continua a leggere »

L’intervista al giudice Rosario Priore

Dopo aver scartato l’ipotesi secondo la quale una bomba fu la causa della caduta del Dc9 dell’Itavia, come si è appreso dalle motivazioni della sentenza depositata ieri, Fabrizio Colarieti intervista il giudice Rosario Priore titolare della maxi-istruttoria dalla quale traggono origine le conclusioni della più odierna sentenza. Consigliere Priore, a 12 anni dalla chiusura della… Continua a leggere »

Ustica, riprende quota la «grande menzogna»

Se il delitto perfetto esiste, è avvenuto nei cieli dell’isola di Ustica, quel maledetto 27 giugno 1980. E chi l’ha commesso ora probabilmente ride di ciò che scrivono i giudici del Tribunale civile di Palermo, nelle motivazioni con cui hanno condannato i ministeri della Difesa e dei Trasporti a risarcire con 100 milioni di euro… Continua a leggere »