Archivi tag: Libia

Caso Ustica, l’analisi dei documenti declassificati dal Governo / II parte

Dall’analisi dei documenti riguardanti il caso Ustica, appena declassificati dal Governo, emerge un lavoro diplomatico molto intenso da parte dell’ambasciata d’Italia in Libia. Decine, negli anni, i messaggi in partenza o in arrivo a Tripoli e molte le vicende, prima fra tutte la caduta del Mig libico sulla Sila avvenuta ufficialmente il 18 luglio 1980, che… Continua a leggere »

Strage di Ustica, cosa c’è nei documenti declassificati dal governo

Sono stati declassificati i primi documenti relativi alla strage di Ustica, come si era impegnato a fare il Governo qualche mese fa. Si tratta, è opportuno ribadirlo, di documenti già noti agli inquirenti, ma mai resi pubblici prima d’ora. Tra essi spicca un memorandum, dell’anno 2000, preparato per Massimo D’Alema e Giuliano Amato. Molte le… Continua a leggere »

“Ustica, solo aerei Nato in volo la notte della strage”

Il maresciallo Mario Sardu, 62 anni, quella notte era il responsabile del 35esimo Cram di Marsala, sede del centro militare di controllo radar, nome in codice “Moro”. Oggi è pensionato. Ed è arrabbiato con l’Aeronautica per problemi legati a scatti di carriera e ad avanzamenti di grado che non gli sono stati concessi. Ha fatto… Continua a leggere »

I silenzi della Francia

Il Senatore Carlo Giovanardi ama ripetere a memoria che le rogatorie internazionali sulla strage di Ustica vanno inoltrate alla Libia, unico Paese a non aver mai risposto. Mentre la Francia, a suo dire, ha sempre fornito alle autorità italiane delle esaurienti delucidazioni che escludono ogni suo coinvolgimento nell’affaire Ustica. Giovanardi cita spesso una lettera di… Continua a leggere »

I legali dei familiari delle vittime chiedono alla Procura di Roma di interrogare Jalloud

Cercare di fare il possibile per interrogare Abdel Salam Jalloud (nella foto), l’ex primo ministro e numero due del regime libico che l’estate scorsa si sarebbe rifugiato in Italia e ora potrebbe fornire elementi importanti per chiarire la strage di Ustica del 27 giugno 1980. Lo chiedono alla Procura di Roma i familiari delle vittime,… Continua a leggere »

Ustica, Caronna (Pd): partner Ue aiutino l’Italia

Gli Stati membri e tutti i Paesi coinvolti cooperino con le autorità italiane per fare luce su quello che è realmente accaduto la notte della strage di Ustica. È quanto ha chiesto l’europarlamentare del Pd, Salvatore Caronna, con un’interrogazione alla Commissione europea e al Consiglio Ue. «Le istituzioni – ha indicato Caronna – verifichino se… Continua a leggere »

Legali familiari delle vittime: “Le sentenze sono pronunciate in nome del popolo italiano”

«Con l’infelice tentativo di distinguere le sentenze emesse da organi collegiali e monocratici, ha dimostrato di nutrire una flebile fiducia nel potere giudiziario e nei suoi organi; tutte le sentenze infatti sono pronunciate in nome del popolo italiano e sono espressione dell’imparzialità, terzietà e indipendenza degli organi che le emettono». Lo dicono gli avvocati Vanessa… Continua a leggere »

Gaddur: “La nuova Libia è disponibile a collaborare”

“La nuova Libia libera sarà sicuramente disponibile per qualsiasi forma di collaborazione nella ricerca della verità sulla strage di Ustica”. Lo ha affermato l’ambasciatore libico a Roma, Abdul Hafed Gaddur, intervenendo alla presentazione del libro Italia-Libia. Stranamore che in alcuni capitoli tratta di una sospetta mano gheddafiana sul caso della caduta del velivolo Dc-9 Itavia,… Continua a leggere »

L’impegno di Schulz: “Farò il mio massimo, ma i vostri Servizi…”

“Farò il mio massimo”. Lo ha promesso ieri Martin Schulz, prossimo presidente del Parlamento europeo, ai familiari delle vittime della strage di Ustica volati a Bruxelles per cercare di smuovere le acque e sollecitare un interessamento delle istituzioni europee su una vicenda che risale a più di 31 anni fa ma che ancora non è… Continua a leggere »

Il parlamento europeo si mobilita per la verità su Ustica

Trentuno anni dopo, i parenti delle vittime della strage di Ustica conoscono “la verità storica” ma non i nomi dei responsabili dell’abbattimento del Dc9 dell’Itavia in cui il 27 giugno 1980 morirono 81 persone. E’ per cercare di arrivare alla “verità giudiziaria” che la presidente dell’Associazione dei familiari delle vittime, Daria Bonfietti, è stata invitata… Continua a leggere »

Una mano straniera dietro l’assassinio di Gheddafi

Ustica e Lockerbie, le armi di distruzione di massa e gli accordi per il petrolio, fino al piano di colpo di Stato in Iraq rivelato di recente: sono solo alcuni dei segreti che Muammar Gheddafi si è portato nella tomba, ”assassinato dai ribelli dopo un ordine ricevuto da una potenza estera”, ha sostenuto oggi Mahmoud… Continua a leggere »

Da Lockerbie a Ustica: i misteri sepolti col Raìs

WASHINGTON – Quando Brian Flynn ha visto le immagini di Gheddafi in mano ai ribelli ha detto: «Mi spiace che non possano ucciderlo due volte». Una reazione a caldo, pensando al fratello J.P. morto sul jumbo Pan Am esploso a Lockerbie, Scozia, nel 1998. Un attentato attribuito ai servizi libici. Ventiquattrore dopo Brian Flynn ha… Continua a leggere »

I familiari delle vittime chiedono all’Ue una Commissione d’indagine

I familiari delle vittime della strage di Ustica, riuniti oggi a Palermo, hanno dato mandato agli avvocati Daniele Osnato e Alfredo Galasso (nella foto), che si sono occupati del procedimento risarcitorio, di «avviare una petizione all’Europarlamento per chiedere l’istituzione di una Commissione d’indagine temporanea che accerti quindi, anche a livello europeo, le reali responsabilità da… Continua a leggere »

Ustica, Priore: “Su periti e rogatorie, Giovanardi sbaglia”

“Le commissioni di esperti, in verità, si sono spaccate sulla causa dell’incidente di Ustica, sia sulla tesi dell’ordigno a bordo che su quella del conflitto aereo”. Risponde così ai microfoni de ilfattoquotidiano.it Rosario Priore, giudice istruttore sulla strage di Ustica, alle dichiarazioni dei giorni scorsi dei sottosegretari Carlo Giovanardi e Aurelio Misiti che, dopo la… Continua a leggere »